Ordine 227: Ни шагу назад! / Ni shagu nazad!

2 Febbraio 1943, 70 anni fa, terminava la Battaglia di Stalingrad: il più cruento scontro bellico che la storia ricordi ha lasciato oltre due milioni di morti dietro di sé.

La battaglia, durata oltre 7 mesi a partire dall’estate precedente nel 1942, ha segnato la svolta nella Campagna di Russia che vedeva opposte le forze dell’Asse (Tedeschi, Italiani, Rumeni e Ungheresi) all’Armata Rossa: combattuta con ferocia casa per casa, ha minato l’invincibilità della Wehrmacht e ha rappresentato l’inizio della controffensiva che ha portato i soldati Russi fino a Berlino due anni dopo.

Stalingrado ha rappresentato la sconfitta del Nazi-Fascismo.

Una settimana dopo la data che gli storici usano per sancire l’inizio della battaglia (28 Luglio) Stalin emise il crudele Ordine 227: nessun soldato russo poteva fare un solo passo indietro, Ни шагу назад! / Ni shagu nazad. Furono formati battaglioni disciplinari costretti alle missioni più rischiose (con perdite fino oltre il 95% degli effettivi) e la spinta all’avanzata fu garantita a prezzi spaventosi di vite umane. Vincendo però la guerra.

Gli Stormy Six, gruppo folk-progressive italiano, fondati da Franco Fabbri nel 1966 e attivi fino al 1983, cantavano “Stalingrado” in ogni Festival dell’Unità, contribuendo a mantenere e diffondere un sentimento di eroismo legato a quello scontro epico.

Fame e macerie sotto i mortai
Come l’acciaio resiste la città 
Strade di Stalingrado di sangue siete lastricate
Ride una donna di granito su mille barricate

Sulla sua strada gelata la croce uncinata lo sa
D’ora in poi troverà Stalingrado in ogni città
l’orchestra fa ballare gli ufficiali nei caffè
l’inverno mette il gelo nelle ossa
ma dentro le prigioni l’aria brucia come se
cantasse il coro dell’armata rossa
la radio al buio e sette operai
sette bicchieri che brindano a Lenin
e Stalingrado arriva nella cascina e nel fienile
vola un berretto un uomo ride e prepara il suo fucile 

Sulla sua strada gelata…  

Oggi ho brindato con amici …..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: