Steve è il tipo di corporate lawyer, avvocato esperto in affari societari, che mi piace incontrare quando viaggio in paesi complessi o difficili come qui in PNG.

Fisico da rugbista, nato nelle Tonga ma vive a Port Moresby dall’età di 6 anni, a parte il periodo passato in Australia per la Facoltà di Legge: duro, diretto ma estrememente acuto, una mente allenata a discutere e trovare soluzioni.

Raggiungo il suo ufficio a piedi, lasciando le rassicuranti sbarre che proteggono l’albergo, per strada evito gli sputi di betelnut masticata che insanguinano marciapiedi e muri: siamo nel terzo mondo, in un paese con un tasso ufficiale di disoccupazione che va oltre il 60% della popolazione, birra e canne sono consumate in totale naturalezza ovunque. Alcuni canali di scolo all’aperto e l’assenza quasi totale di calzature, sono ancora una conferma di un reddito procapite tra i più bassi al mondo, malgrado che, dando un calcio a qualsiasi pietra, qui si trovino giacimenti di minerali praticamente ovunque.

Non mandate qui degli sprovveduti, si farebbero ammazzare” mi dice molto diretto quando l’argomento verte su quali possano essere le controindicazioni ad un potenziale forte sviluppo economico che si sta intuendo attraverserà il paese nei prossimi anni.

Gli chiedo conferma se il problema della criminalità sia cosí forte e reale, anche per chi è abituato a lavorare in paesi ad alto rischio: “Mau, tanto per essere chiari, io giro con una 45 semiautomatica, e in casa ho un fucile d’assalto a pompa con oltre 400 munizioni: nel caso tentino di invadere il mio spazio, la mia casa dove vivo con la mia famiglia, io apro il fuoco e faccio pulizia. Le cose succedono, le precauzioni si prendono, gli sprovveduti si fanno ammazzare”.

Volevo fotografare le decorazioni tradizionali e i colori dei visi, è un casino riuscire ad andarci ….

PNG s3

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

5 Comment on “Non mandare degli sprovveduti

Rispondi a Maurizio Vagnozzi Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: