Cosa ti faccio?“. “Hai le acciughe? Fammele impanate e fritte”. “Assaggi un catarratto siciliano?“. “Anche si, ma porta anche un litro d’acqua che vorrei riuscire a fare i tre gradini per uscire e tornare a casa”.

Di secondo mangi il brasato, e ti bevi un bicchiere di Rossese di Dolceacqua che è incredibile“. “Va bene”. Non c’è spazio, ma nemmeno volontà di replica.

Mi è venuto solo in mente un brano, dalla colonna sonora di Pat Garret & Billy The Kid, fantastico film del 1973: Knockin’ on Heaven’s Door, scritta e suonata da Bob Dylan.

Mama, take this badge off of me I can’t use it anymore.
It’s gettin’ dark, too dark to see. I feel I’m knockin’ on heaven’s door.

Foto? Vino rosso ….

silvia

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

2 Comment on “Knockin’ on heaven’s door

Rispondi a ogginientedinuovo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: