Archivio mensile:marzo 2014

Libri

Visto che sono in ferie, perché non mantenere la tradizione della seconda immagine nel corso della giornata? Questa è scattata al mio arrivo a Kyoto: in un mondo di elettronica, i libri mi affascinano. Sono entrato e scherzato (io in italiano, lei in giapponese) con la libraia per scattare qualche immagine ….

Hakone

Da Hakone ci spostiamo a Mishima, visitando un paio di Tempi Shrine Scintoisti, ed emulando Rocky nella sua corsa sulla scalinata. Poi ci mettiamo a bordo del Tokaido Shinkansen, il treno proiettile giapponese, per raggiungere Kyoto. Novità? Si, ho provato il kitkat al green tea (mocha) …

Giorgio, Maria e Carlotta

Giorgio e Maria ci hanno accompagnato da Tokyo ad Hakone, facendomi ammirare il Monte Fuji e poi portandomi in un resort meraviglioso tra le montagne dove ho assaggiato il miglior sashimi della mia vita. La mattina visitiamo un paio di Templi Shrine e ci salutiamo. Bonus-phono anche oggi dei due, cui si è aggiunta la piccola Carlotta (nickname di Hinuta) …

Ciliegi selfie

La fioritura dei ciliegi, ma soprattutto la tradizionale felicità e gioia che porta, qui in Giappone, non la si può capire se non la si prova a stretto contatto con questo interessante popolazione. Giro per un paio di giardini e osservo migliaia di persone che scattano immagini. Come esimermi dal farlo pure io?

Il vulcano mistico

Beh, non poteva mancare come “bonus-photo” un’immagine del Monte Fuji: ci sono arrivato nel pomeriggio, dopo aver vinto il traffico in uscita da Tokyo ed essermi arrampicato per un passo Dolomitico per goderne la migliore vista. Come tutti gli “emblemi”, ti lascia senza fiato quando lo vedi la prima volta ….

Fortuna e Sfortuna

I miei incontri dubitativi con le religioni mi portano, talvolta, ad avere una visione un filo umoristica delle pratiche rituali ma non per questo, sia chiaro, intendo farmi burla della fede o di chi crede. Questo giro la lotteria della fortuna/sfiga è troppo divertente …

Hanami sakura

“Hanami” è la tradizione dell’osservare i fiori, in giapponese, e “sakura” sono i ciliegi. Stamani è successo, si son messi d’accordo tutti i boccioli e in sincronia quasi perfetta sono sbocciati in un tripudio di gioia della popolazione locale. Lo so che dovrei parlarne, ma qualche foto “bonus-track” ci sta …