Tra gli incontrovertibili segnali del fato che preannuncia una sfiga cosmica durante la giornata, mi fa dispiacere annotare quello del “pedalino ammainato”.

Sono ancora oggi a Casablanca.

Stamani mi stavo vestendo “da bravo ragazzo” con camicia stirata, pantaloni con la riga, cravatta intonata, blazer e scarpe inglesi belle pulite: malgrado la qualità delle mie prestazioni intellettuali non cambi affatto, la gente tende a non prendermi seriamente con un paio di braghe corte stropicciate, una polo sgualcita e piedi nudi, ma non sono qui a lamentarmi sulle convenzioni comuni.

Mi sono infilato un pedalino nel piede destro, e poi uno nel sinistro a chiaro segno di democrazia parlamentare. Entrambi arrivano esattamente sotto il ginocchio.

Dopo pochi secondi ho sentito il sinistro cominciare lentamente a scendere: subito mi son chiesto se Dalema avesse rilasciato qualche altra dichiarazione. Poi è stato seguito anche da quello destro, con maggiore rapidità però: con una sorta di colpo secco di ghigliottina si è afflosciato sulla caviglia. Ovvio fosse l’ultimo paio di calze che avevo in valigia: no contingency plans, cazzo.

Mi son guardato allo specchio e mi è venuto in mente il musical Les Miserables. Se un pedalino ammainato segnala sfiga incombente, due pedalini alla caviglia sono un segno che la catastrofe è imminente.

Ho raccattato Seneca da un cassetto polveroso della mia mente, e dalle Lettere a Lucillo mi sono detto “Imperare sibi maximum imperium est” (Comandare a se stessi è la forma più grande di comando) e ho aggiunto “Va tutto bene, ovvio. Cazzo”.

Foto? Mi si è chiesta un’immagine della birra Casablanca …

image

 

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

6 Comment on “Il pedalino ammainato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: