Ero in quello che viene chiamato il TimeOut Market, all’epoca il Mercato Da Ribeira, quando Cristiano Ronaldo ha stampato il suo rigore sul palo di destra, provocando una prima serie di disperazione nella platea, che poi è salita al livello di fustigazione con tanto di cilicio quando ha segnato in visibile fuori gioco.

Il posto rappresenta un interessante recupero di uno dei molti mercati rionali distribuiti nei vari quartieri di Lisbona, alcuni dei quali in condizioni abbastanza approssimative: è stato ristrutturato affidando poi a una trentina di stalli l’offerta eno-gastronomica, con un’ampia zona centrale di tavoli comuni.

Io ho iniziato con bacalao in un brodo di panna e aglio: delizioso e stranamente digeribilissimo (ero pronto a prendere un drink di granito e catrame per riuscire a farlo scendere, ma non è servito), e ho portato avanti il fallimento alla mia lotta contro l’obesità con una generosa porzione di jamon Pata Negra e del cheso manchego.

Un mega-scherzo trasmetteva la partita Portogallo-Austra e devo dire il tifo era moderato, come se la cosa più importante fosse – giustamente – mangiare e bere, ma quando il Cristiano (Ronaldo), con i suoi capelli perfetti con la riga dopo 90 minuti di gioco (userà il vinavil come brillantina?) ha delicatamente appoggiato sul palo di sinistra un rigore, gli animi hanno cominciato a scaldarsi e le braccia a invocare il cielo, raggiungendo poi – come dicevo sopra – livelli di auto-mutilazione quando ha insaccato la palla, ma in uno stato evidente da ebrezza da fuori-gioco.

Foto? TimeOut, gli stalli e una mia vicina di panca che si è bevuta 3 cappuccini mentre io innalzavo la mia adipe su bacalao e jamon …

Lisbon timeout market 1 Lisbon timeout market 2 Lisbon timeout market 3 Lisbon timeout market 4 Lisbon timeout market 5 Lisbon timeout market 6 Lisbon timeout market 7

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

4 Comment on “Un Cristiano sul palo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: