Processed with Snapseed.

La famiglia di Garnet Carter si era trasferita dal Tennessee a Chattanooga, sulla Lookout Mountain nel 1894 quando lui aveva 11 anni: attivo nell’aria imprenditoriale sin da giovane, nel 1924 – aiutato dalla moglie Frieda – decise di sviluppare un’area residenziale proprio dove viveva, chiamandola Fairlyland dandole una sorta di assonanza di folklore europeo (passione […]

sunrise

“The expected visitor will be issued with Visa on Arrival at Murtala Mohammed International Airport … ” (“Al visitatore sarà garantito un visto all’arrivo nell’aeroporto …” – english lesson #37): quando ho letto il testo burocratico che sancisce io abbia il permesso di entrare in uno stato sovrano, che regola il flusso degli stranieri all’interno dei propri territori, […]

Processed with Snapseed.

“Annuntio vobis, gaudio magno, habemus mesam: viri indianis duxerunt in domo!” (Latin lesson #1 – e spero di non aver fatto strafalcioni). Era necessario l’annuncio ufficiale che il tavolo è arrivato a casa per par-conditio verso chi non mi ha raggiunto via whatsapp nelle ultime 48 ore, facendo una sorta di insider-blog-knowing e chiedendomi notizie […]

fish-market-24sep2016-1

Il concetto di “precisione nell’orario” è qualcosa che da queste parti viene interpretato in modo abbastanza creativo. Lasciatemi fare un esempio usando dei luoghi comuni: se uno Svizzero o un Tedesco vi dice che alle 15 sarà da voi, potete vederlo fuori dalla vostra porta alle 14:59 che aspetta 60 secondi per bussare, o trovarvelo mortificato […]

CC68264/SdCard//DCIM/100LEICA/L1000084.JPG Processed with Snapseed.

Sono un ricorsivo noioso al cui confronto GB Vico era un jazzista improvvisatore, quinto elemento del quartetto di John Coltrane: questo vale – ovvio – per la maggior parte delle situazioni, con ragionate eccezioni sulle quali evito di soffermarmi per pura decenza. Una delle aree più noiose è quella dell’abbigliamento: stessa marca e modello di […]

taxi-in-the-rain-2

Quando il tassista baffuto, Caronte del trasbordo di stasera dell’Acheronte tra miniera e ostello, all’altezza di Besiktas ha mancato con serenità la deviazione per Sisli e ha tirato dritto verso quello che potevo intuire fosse una traiettoria verso Piazza Taksim, mi sono limitato ad esporre il labbro inferiore in senso dubitativo e, alzando le sopracciglia e […]

My bed in istanbul

I miei buoni propositi si sciolgono come il burro spalmato su una fetta di pane caldo. L’agenda della giornata era stata come una battaglia navale su carta quadrettata, nelle sue fasi finali alla ricerca dell’ultima scialuppa, e il proposito di saltare la cena per fare un po’ di sport è stato colpito e affondato da una […]