Raccatto il bolo informe che ormai è il contenuto del mio bagaglio e, con patetici tentativi di ordine prussiano, incastro il tutto nel trolley (nuovo, l’altro mi ha abbandonato) e portavestito che sono stati la mia razione-K di sopravvivenza nelle ultime tre settimane. Le lavanderie degli hotel mi salutano gioiose, visto che hanno fatto il budget dell’anno lavandomi e stirandomi la biancheria.

Ebbene si, comincio un saltellante ritorno verso casa, fatto di auto, meeting, taxi, aeroporto, primo volo, immigration, cena di lavoro, nuovo check-in, nuovo volo e rimbalzo sulla pista di Milano. Cazzuta mania di ottimizzare il tutto: una roba tipo “si stacca e con un bel diretto te ne torni a casa” mi è avulsa. I’m pirla, I know.

Oggi ho pranzato con 3 avvocati: già la cosa potrebbe richiedere citrosodina a sdare, ma il peggio è che il lunch è avvenuto in un ristorante francese che proponeva, come specialità, una burrata prodotta a Al-Alain, un centinaio-e-un-po’ di kilometri da qui. Mi hanno detto che è un must da provare, una cosa nuovissima che solo in questo posto si può assaporare.

Ho tentato di spiegare che la burrata, quella che è burrata vera, viene prodotta nella Murgia, vicino ad Adria, nelle Puglie. Mi hanno risposto “Ah, we did not know the AL-Alain guys had licensed also Italy for the production” (“ah, non sapevo che i produttori di Al-Alain – Emirati Arabi Uniti – avessero concesso anche la licenza di produzione in Puglia“). Non ho insistito: ho capito che nulla avrebbe potuto scalfire le loro opinioni come alcuni ristoranti di Chicago che sostengono di aver inventato la pizza.

Impacchetto anche il pc, concedetemi uno short-post stasera: la foto è scattata ieri a Bur Dubai, il “cosone” che vedete in aria è una fermata della metropolitana.

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: