Ieri, le 15 ore di volo non stop con un bambino nella fila dietro che ha pianto e strillato per 14h59′ avrebbero potuto trasformare chiunque in Erode, ma mi son mantenuto zen e ho indossate le cuffie noise-cancellation sopra i tappi per le orecchie: in isolamento totale ho attraversato di sbiego tutto l’oceano indiano e tagliato l’Australia in diagonale

Atterrato a Sydney, mi stupisco sempre del fatto che sia il paese dove l’iter di immigration-custom-quarantine abbia un grado di efficienza tale che, da quando si è aperto il portellone dell’aereo, in meno di 15 minuti ero in taxi. Trovassi lo stesso, che ne so, a Riyadh!

Ho abbracciato una Cami emozionata e commossa: non ci vedevamo da tre mesi e sono veramente felice che questa settimana stiamo un po’ assieme, viste ancora le sue vacanze scolastiche. La sera ho cenato a “casa sua“, cioè dalla famiglia che la ospita.

Jo e Adam mi hanno accolto nel segno della migliore tradizione Ozzie, cioè offrendomi una buona bottiglia di birra: sempre sostenuto che l’Australia è il paese più civile che si possa trovare! Il lamb stew era ottimo, lasciandomi poi fino a stamani un alito da pastore sardo che non sono riuscito a eliminare manco con gargarismi di caffè.

L’idea di assorbire in scioltezza volo e fuso orario si è schiantata contro una prima sveglia elle 3, seguita da qualche ora di lavoro e poi altre 3 ore di sonno, finchè, rincoglionito come un facocero dopo una sbornia di latte di yak fermentato, mi sono trascinato in doccia e poi in due passi in giro per una Sydney spettacolare con la mia bambina!

Ho trovato un interessante articolo sul The Sydney Morning Herald di oggi: Giovanni Pilu (ma dai, non dirmi che è un sardo trapiantato in Ozzie-land!), proprietario del ristorante Freshwater, nel corso di una vacanza in Sardegna ha scoperto che il produttore da cui era solito importare la bottarga in realtà faceva arrivare le uova di muggine da mezzo mondo, inclusa l’Australia.

La richiesta del mercato è di circa 150 tonnellate di bottarga all’anno: bisognerebbe pescare nei mari della sardegna oltre 2300 tonnellate di femmine di muggine: impensabile, quindi la maggior parte è importata.Il buon Giovanni Pilu quindi s’è fatto venire l’idea giusta: produrre bottarga in Australia e accorciare la filiera di circa 30mila kilometri (la distanza percorsa dalle uova in andata e dalla bottarga lavorata nel ritorno).

Una lavorazione estremamente semplice, eliminando sangue e aria dalla sacca delle uova, passandola poi nel sale per qualche ora e infine ad essiccare per una settimana: dai $300/kg della bottarga importata, quella del Giovanni costa circa la metà (e secondo me con un bel mark-up pesante). Ovvio che ho appena prenotato nel suo ristorante per assaggiarla!

Imperativo è stato, in mattinata, andare a salutare i tizi di Doyle al Fishmarket e assumere per osmosi ottica la prima dozzina di Sydney Rock oysters. Mo mi tocca però sincronizzarmi con Middle East ed Europa e mettermi a lavorare: guys, ad “minora” quindi ….

L’immagine di oggi? Attraverso la strada e trovo un messaggio che secondo me significa molto altro …

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

2 Comment on “You just look right

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: