Ieri pomeriggio la Cami mi ha voluto fare una sorpresa e ha prenotato un giretto in barca fuori della baia, fino ad arrivare a Bondi dal mare e vedere lo spettacolo di quella spiaggia dall’acqua.

Fin qui, nulla da eccepire, “dolce figlia” direte voi, “che pensiero carino“, si potrebbe aggiungere.

Mentre stavo ascoltando il brief di sicurezza che due tipi dall’aria “qui son cazzi amari” mi facevano su come tenermi aggrappato alla barca mentre questa avrebbe volato sopra le onde, ho osservato con un misto tra la perplessità e il terrore i tre (si, t-r-e) motori fuoribordo Yamaha da 300cv ciascuno (900 cavalli di spinta) montati su un gommone nero che sembrava più adatto ad operazioni antipirateria nel Golfo di Aden che a una scampagnata per turisti.

Brief digerito, muta anti-spruzzi (ma non anti-squali) indossata, annotato che il giubbotto di salvataggio è sotto la maniglia dove devo aggrapparmi, recepito che bisogna stare in piedi e ammortizzare con le gambe gli urti delle onde, ho guardato la Cami accanto a me e le ho sibilato “stavolta ci cachiamo addosso dalla strizza“.

La velocità massima consentita dentro Darlinh Harbour è di 5knots, nella parte della baia fino a passare l’Opera House puoi salire a 15knots, poi, all’altezza di Port Jackson e Shark Island (nome raccomandabile, vero?) sale a 25knots, passato l’Old Quarantine Station, esci nell’Oceano Pacifico e il limite è dato dalla potenza dei motori che ti spingono (900cv, rammento), dalla lunghezza della tua barca e dalla tua chiglia e dalla follia di chi spinge sulla manetta. 1 knot = 1,852 km/h, 25 knots = quasi 50 kmh sull’acqua.

Il rombo di tuono che ha preannunciato lo scatenarsi delle 3 eliche nell’acqua, è stato seguito dallo schiocco tipo nacchere della mia spina dorsale che tentava pateticamente di mantenere il busto in posizione eretta. Le nocche delle dita erano bianche, agrappate ad una maniglia di acciaio che mi faceva rimanere solidale con lo scafo.

Quando il criminale a prua che reggeva il timone ha raggiunto i soddisfacenti 75knots (a momenti 150kmh), ha cominciato selvaggiamente a zig-zagare offrendoci le stesse sensazioni di un pilota di Mirage durante la guerra dello YomKippur. Il mio mantra di bestemmie era soffocato dal rombo dei motori e dalle risate isteriche del tipo dietro di me, ovviamente in stato di shock.

in 45 minuti di spruzzi siamo arrivati davanti a Bondi. Spettacolare, vista dal mare è ancora piú bella e valeva la pena.

Dopo ci siamo diretti verso il largo e, con la fortuna che ci ha aiutato, abbiamo visto, da poche decine di metri di distanza, 4 splendide balenottere che stavano migrando verso sud. Emozione. Vedere le loro pinne caudali uscire dall’acqua quando si immergono è uno spettacolo che toglie il fiato.

Tornanti sul molo, io e la Cami ci siamo salutati,  “Ciao babbo, ci vediamo a Natale“, “Si, ciao Pica“.

Passo sul Pyrmont Bridge di Darlin Harbour, i Wallabies (la nazionale di rugby australiana) sta vincendo contro gli Spingbox (South-Africa): fiumi di birra spingono i festeggiamenti verso le semifinali.

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: