Troppo facile, lo so. Partito da Londra, me lo son messo come brano in ripetizione, in tutte le 5 versioni che ho caricato sull’iphone.

Atterro a Ginevra e ho una riunione nella sede mondiale di una multinazionale che fa del fumo il suo core business: come qualche settimana fa non aspettavo altro che urlare Gooooood Morning VietNam (vedi questo link), così stamani mi son messo a fischiettare Smoke on The Water dei Deep Purple mentre cadevo rovinosamente  dalle scale al gate di questo cazzo di vetusto aeroporto.

We all came out to Montereax, On the Lake Geneva shoreline.
To make records with a mobile,We didn’t have much time.
But Frank Zappa and the Mothers, Were at the best place around,
But some stupid with a flare gun, Burned the place to the ground.
Smoke on the water and fire in the sky. Smoke on the water ….

Nella strada che costeggia il lago, mentre continuavo a ripetermi di non entrare in riunione dicendo “Ma che odore di fumo c’è qui?“, ho rivisto le scene raccontate dalla canzone mentre bruciava il Casinò di Montreaux, e ho risentito il riff di chitarra che il Rolling Stone Magazine ha messo al quarto posto nei più famosi giri di chitarra di tutti i tempi.

They burned down the gambling house, It died with an awful sound.
(Uh) Funky Claude was running in and out, Pulling kids out the ground.
When it all was over, We had to find another place.
But Swiss time was running out, It seemed that we would lose the race.
Smoke on the water and fire in the sky. Smoke on the water…

Ovvio non possa condividere né il nome della società, né lo scopo dell’incontro, né gli argomenti trattati, né cosa abbia mangiato a colazione, né il colore dei calzini, né se avessi il sopracciglio alzato, né se respiravo: bella cosa i NDA (non disclosure agreements), manco puoi ruttare senza essere incriminato per la violazione su accordi di riservatezza. Vi lascio con l’ultima strofa, il riff in pentagramma e un’immagine scattata mentre stavo approcciando l’aeroporto (del cazzo) di Ginevra.

We ended up at the Grand Hotel. It was empty cold and bare.
But with the Rolling truck Stones thing just outside, Making our music there.
With a few red lights, a few old beds, We made a place to sweat.
No matter what we get out of this, I know I know we’ll never forget.
Smoke on the water and fire in the sky. Smoke on the water…

sotw

sotwf

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

One Comment on “Smoke on The Water

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: