Hare Krishna, Hare Rama, Hare Hare“: il ritmo dei tamburi e dei piatti mi ha dato la certezza che a qualche centinaia di metri ci fosse un gruppo di Hare Krishna già prima di vederli danzare in cerchio salmodiando il mantra di 16 parole che, quando mi ero messo in testa di imparare le antiche lingue orientali, ho letto nelle Upamishad del tardo 1500.

Ovvio che il mio ardito tentativo linguistico si sia schiantato dinnanzi alle 18 declinazioni, 32 coniugazioni, 256 accenti e 1024 differenti fonemi: da allora ritengo che l’inglese sia la lingua più facile al mondo.

hare kṛṣṇa hare kṛṣṇa
kṛṣṇa kṛṣṇa hare hare
hare rāma hare rāma
rāma rāma hare hare

I seguaci Hare Krishna, o, nella loro forma più completa, i seguaci dell’International Society for Krishna Consciousness (ISKCON) vanno collocati nella multiforme galassia dell’Induismo: pur riferendosi alle prime testimonianze di questa fede in India nel quindicesimo secolo, la data ufficiale della loro fondazione è però il 1966, a New York.

I propositi della diffusione della fede in Krishna, vengono attuati attraverso quattro precise regole di vita: (1) rifiuto di carne, pesce o uova nell’alimentazione, (2) rifiuto del sesso “illecito”: Il sesso è solo praticato tra coppie sposate, una volta al mese nel momento di fertilità, per procreare e poi educare i figli alla fede in Krishna, (3) rifiuto del gioco d’azzardo in tutte le sue forme, (4) rifiuto di qualsiasi “intossicazione”, ivi inclusi alcol, tabacco, caffeina, o qualsiasi “droga ricreativa”. Inutile dirvi che, personalmente, concordo solo sul terzo punto e pratico l’inverso degli altri tre con somma gioia e abiura.

La presenza musicale e cinematografica del mantra è innumerevole, tanto da influenzare anche me, con qualche immagine scattata nel centro di Genova, dopo che ero uscito dalla spettacolare mostra sulle immagini realizzate da Stanley Kubrick con la sua Leica III ….

hare

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

7 Comment on “Hare krishna hare hare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: