In casa manca un “qualcosa” dove sedersi in aggiunta al divano e, visto che l’arredo fino a oggi ha prosciugato buona parte dei miei risparmi, ho convinto la Cami che la chaise longue originale, in pelle e acciaio, è totalmente fuori budget. Si va verso il design scandinavo che ti impone la brugola per montarti il mobile: IKEA forever!

Buffo abbia trovato un “upgrade” della stessa sedia che avevo comprato quando ho arredato, quasi trent’anni fa, la prima casa “mia“: una struttura in faggio, semplice e lineare. Una volta che io e Cami abbiamo democraticamente concordato sul modello e sul materiale della struttura, è iniziata una discussione sul materiale e sul colore del rivestimento.

Ho cassato pelle, piume di struzzo, plastica, vimini e ceramica se fosse anche possibile per puntare sul tessuto: la figlia mi ha accusato di essere anti-democratico, e io le ho suggerito di discuterne con Beria (il cane, non con l’ex ministro degli interni durante il governo Stalin, anche se il risultato sarebbe comunque stato lo stesso). Tessuto, punto.

Sul colore mi ha detto “e mica lo vorrai rosso, vero?“. Ovvio si!

Qualche colore dallo Scott Market di Yangon, scattato una decina di giorni fa …

colors

 

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

5 Comment on “La democrazia del colore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: