50p

Intorno all’una di questa mattina stavo arrancando verso il gate C11 dello Sheik Rashid Terminal, nell’aeroporto di Dubai, che da poco ha superato Hong Kong nel numero di passeggeri in transito (oltre 50 milioni), posizionandosi al terzo posto nella classifica degli hub più trafficati del pianeta.

Al termine delle scale mobili ho visto, con tenerezza, un’anziana signora che mi dava l’idea, e non so perchè, di essere Armena: con un filo di voce chiamava il suo compagno di viaggio “Hamin“, ma la si riusciva solo a sentire passandole accanto e accostando l’orecchio, come se stesse recitando un rosario in uno stadio calcistico pieno all’inverosimile, nel momento di un gol. Dubito sia riuscita ad attirare l’attenzione di Hamin, chiunque sia stato, provabilmente perso tra i lustrini dei negozi o indirizzato verso altre parti del terminal.

Collassato al momento nel quale la ruota anteriore si sollevava, mi sono svegliato, fresco come una ribollita cui siano state aggiunta trippa, costine e (con un filo di ironia e sarcasmo), una foglia di menta, a London dove ho fatto un percorso 5B>security>5A che manco Usain Bolt mi stava dietro, travolgendo ovviamente un gran numero di passeggeri come un facocero imbizzarrito.

Salito a bordo del volo che mi porta a casa, c’è stata un’interruzione di energia elettrica, il capocabina, con sense-of-humor tipicamente britannico ha detto “Sorry, I forgot to drop the 50p coin“, che mi ha portato immediatamente ai ricordi di quando, ragazzino, lavoravo durante l’estate in un ristorante a Frome, nel Somerset inglese. Evito di dire “cazzo, erano 40 anni fa” per non cominciare a considerarmi un anziano pelato e obeso.

L’uso di pagare l’energia elettrica attraverso un contatore a moneta istallato a casa era pratica ampiamente comune nell’Inghilterra rurale, ma anche nei grandi centri urbani. Un piccolo apparecchio con una fessura e una chiavetta a farfalla che ti permetteva di aver luce in casa: era normale che l’erogazione terminasse proprio nel mezzo di una cena o quando avevi fatto partire la lavatrice della settimana.

Foto di oggi? Airplane-street-photography, sul BA che mi sta portando a casa …

LHRLIN 1 LHRLIN 2

Annunci

4 commenti

  1. La frequenza dei tuoi viaggi e la tua acutezza ti permettono di incontrare le storie più diverse: molto bello! E molto bello che tu ce ne faccia partecipi. Grazie.

    1. Grazie a te per le visite e i commenti!

  2. Spiritoso il capocabina, gli inglesi si distinguono sempre!
    Bentornato sul patrio suolo, Mau!

    1. Grazie Miss, in settimana arrivo anche dalle tue parti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: