L’Oracolo di Samsung

Salam aleiku Sheik, what the hell are you doing sitting on top of a refrigerator pile?” gli chiedo sorridendo e osservando un volto segnato dalla fatica della vita per mare nei porti del Golfo e poi giù fino alla Somalia.

Tagh nah tanamus ahkbel“,  ‘Predico il futuro‘ mi risponde con il sorriso beffardo di chi accetta l’intrusione di uno straniero nel suo mondo, ma per prendersene gioco. Come non accettare la sfida? Vorrei solo potessi parlare arabo con una fluenza oltre le poche  parole che compongono la mia scarsa capacità di comunicazione in questa lingua.

“E cosa vedi nel tuo futuro, Sheik?”. “Mi vedo seduto con i miei figli, mentre mangiamo riso e pesce in abbondanza e beviamo il tea in coppe d’oro“. “Vedo la mia parca arrivare da lontano sul mare, carica di merce fino alle doppie paratie e i mercanti che si spingono per prendere il carico per primi“.”Vedo che tutti mi chiamano ‘Sheik’ con rispetto e mi portano i loro montoni migliori per onorarmi“.

“Vedi i tuoi sogni, vecchio amico mio?”.”Sogni, desideri, futuro, immaginazione, speranze: non viviamo forse per questo? Non è forse questo la nostra vita, un passaggio da un desiderio all’altro e la felicità sta nel desiderio, non nell’averlo raggiunto?

“Saddeki, tu parli con un materialista dialettico e vetero-comunista: la realtà sono processi e interrelazioni, ma c’è del vero in quel che dici!”.”Vuoi che ti dica del tuo futuro?

“No, grazie Sheik. Lo conosco già.”

Foto? L’Oracolo di Samsung

old man on refrigerator

6 commenti

  1. Due modi di affrontare e concepire la vita a confronto. Ma non vedo molta differenza in fondo sai? La tua curiosità vs la sua preveggenza: in entrambi i casi è un andare oltre.
    Buona giornata Mau 🙂
    Primula

    1. Buona giornata a te, adulatrice primulacea 🙂

  2. Non è forse questo la nostra vita, un passaggio da un desiderio all’altro e la felicità sta nel desiderio, non nell’averlo raggiunto?
    E’ bello e forse è vero.
    Perché i facchini qui da me quando parlano imprecano e basta?!

    1. prova a metterli in cima a una pila di frigoriferi, poi vediamo se commentano in modo più tracollare o continuano a saraccare …

  3. Magari aveva numeri buoni…

    1. Si, ma sulla ruota di Karachi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: