Stamani son passato al piccolo trotto nella shopping mall, percorrendo lo spazio dal parcheggio all’ingresso dell’ufficio come un facocero pelato in giacca e cravatta, e parlando al telefono con chi, qualche parallelo più a nord di me stava sbucciando i datteri.

Ma i datteri non si sbucciano!” potrebbe osservare qualcuno: ecco, questo chiarisce il mio parere sull’attività ad alto valore aggiunto che, senza mezzi termini, stavo criticando. Uno degli aspetti più critici nel successo delle organizzazioni complesse è la capacità di far interagire gli individui singoli, per portarli ad un obiettivo (e si spera anche un successo) collettivo.

Leave me to sort this …” mi si chiede.

Alzo gli occhi mentre chiudo la telefonata e vedo un tipo che sta pulendo la fontana sotto Sowwah Square: la luce gli ritaglia uno spot quasi teatrale, come non scattare un’immagine …

leave me with my work

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

20 Comment on “Leave me to sort

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: