Allora, stai pensando a un’altro tatuaggio?” mi chiede la Cami mentre pascoliamo nel tardo pomeriggio per i vicoli del Souq delle Spezie a Deira, e portiamo la Vero (“The Potato”) a vedere un filo di medio-oriente che sappia di medio-oriente e non dei lustrini del lusso dei grandi brand.

“L’idea potrebbe essere quella di una ‘fish-bone’, una spina di pesce stilizzata” le dico. “Ma scusa?” “Si, una spina di pesce come quelle che erano onnipresenti nei fumetti del grandissimo Jacovitti, insieme al salame che camminava: ecco, il salame, considerato dove vivo adesso, non mi pare troppo appropriato, ma la fish-bone si”.

Vorresti forse celebrare, dopo il tuo amore per Australia e la millenaria cultura aborigena, e dopo esserti impresso sulla spalla la tua filosofia di vita positiva, adesso il tuo insaziabile e raffinato appetito? Guarda che basta la trippa che ancora ti porti dietro malgrado gli sforzi che fai, dad!“: allevate i figli, educandoli a libertà, ironia e sarcasmo ed ecco cosa ti torna a casa, cazzo!

Watches, Rolex, Vacheron, Bags, Fashion, Good brands” ci arpiona un ragazzotto, mostrandomi il braccio con sei o sette fake watches e una stampa con un po’ di borse dei brand più famosi. “Alhmed ‘ai halsci huna, saddiki” gli rispondo col mio arabo più che zoppicante direi paraplegico, “Vivo da queste parti, non sono un turista amico mio“.

Insiste.

“Amico mio, sagace venditore, io lavoro per Xxxxx” gli dico, citando un brand ultra-famoso e dicendo anche in qualche modo la verità, visto che lavoro per un’azienda che lavora per questo brand, “il fatto che tu proponga merce contraffatta mi dovrebbe stimolare immediatamente una denuncia nei tuoi confronti al posto di Polizia che c’è vicino ai water taxi, visto che il tuo commercio danneggia anche una serie di lavoratori, oltre che violare le regole sancite dalla protezione della proprietà intellettuale”.

“Sono però conscio che sarebbe una goccia in una mare nel quale tu sei veramente l’ultimo pesce, quasi una simpatica acciuga e quindi facciamo che tu non rompi e io proseguo sereno la mia passeggiata?”. Si leva dalle palle e la Vero mi chiede se è la dialettica, le argomentazioni o le spalle grosse che mi fanno ascoltare in modo così efficace: penso sia la fisicità, in effetti.

Foto? La Cami al pascolo nella vecchia Deira, ieri sera …

girls in uae 9 girls in uae 7 girls in uae 2

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

11 Comment on “Non c’è il due?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: