e-Commerce

“Che fa questo?” “Vende DVD“.

“Ma in un mondo di e-commerce, dove il download di iTunes è già morto a favore dello streaming e Blockbuster rappresenta una sorta di tomba Egizia, tu mi vuoi dire che questo abile commerciante che posiziona tre copie piratate di film su una sedia nel mezzo della strada, e ci mette pure la sua tazza di green tea, questo tipo dicevo vende qualcosa sul serio?”.

Mau, tu devi capire meglio la China“.

“Janny, cara amica mia, io devo capire meglio una valanga di cose, ma ci sono alcune regole auree dei processi economici di cui io sono responsabile, e che mi garantiscono l’obolo che la mia azienda mi verrà tutti i mesi: queste regole mi dicono, ad esempio, che quando è un prodotto è obsoleto, ci mette un lungo ciclo prima che diventi “vintage” e quindi appetibile, ma un ciclo addirittura epocale nel poter poi assurgere al livello di ‘rarità da collezione’ e quindi determinare un valore di mercato dettato dall’insana passione generata dall’esclusività dei pezzi disponibili”.

“Ho visto qualche discarica elettronica in Africa, dove il mondo ‘sviluppato’ fa il suo dumping e i DVD vengono trattati a centinaia di tonnellate: temo ci sia poco spazio per questo arguto imprenditore che si sta sfumacchiando una sigaretta tra le dita ingiallite dalla nicotina delle vostre canne locali”

Mau, tu devi capire meglio la China“.

“Si, lo so, il lavoro è bisogno sociale, è collocazione nel tessuto relazionale molto più che semplice e banale scambio tra prestazione e denaro: l’ho insegnato quando pensavo che la carriera cattedratica mi calzasse a pennello e mi divertivo a stupire gli studenti. C’è però quello che io definivo come l’assioma di realtà, ‘Se stai facendo una cazzata, fermati, non vale la pena di schiantarsi a tutti i costi per un sogno sbagliato‘. Ecco, qui penso che il tipo forse dovrebbe tirare il freno a mano”.

Mau, tu devi capire meglio la China“.

“Miiiiiiiii, mi sembri un mio capo di una quindicina d’anni fa: lo chiamavo Mani di Forbice, perché qualsiasi cosa gli dicessi, lui mi rispondeva ‘Bisogna tagliare i costi‘, tanto che un giorno gli ho fatto notare che pareva Catone con il suo ‘delenda Carthago‘ alla fine di ogni orazione”.

“Ho sollevato le braccia al cielo dicendo ‘No pasaran‘ quando mi ha risposto ‘Si, parla anche con questo Catone e digli che deve tagliare i costi nel suo progetto Carthago, anche se non lo conosco‘. Il mio capo era un ingegnere è chiaro”.

Mau, tu devi capire meglio la China“.

Ho rinunciato, ovvio: mai discutere razionalmente con un’irrazionale, ottieni solo uno scambio di energie non omogenee, in compenso ho fotografato il tipo che fa e-Commerce per strada ….

e commerce shanghai

9 commenti

  1. Però a questo punto sono curiosa: cosa devi capire meglio della Cina? Perché, secondo la tua guida, quel tipo se ne sta lì a non vendere dvd inutili?
    È vero, mai discutere con un’irrazionale, ma fare domande è la via… Ah ah!
    Scherzo, ma è vero 😉

    1. 🙂 delenda Carthago!

  2. marcotone · · Rispondi

    Magari ha raggiunto il Nirvana !!!!.
    Si puo imparare qualcosa anche da lui.

  3. Ho un paio di DVD di annata. Quanto me li paghi?
    ghghghghghghghghhggh

    1. Due tappi di sughero d’annata in cambio:-)

  4. Anche io devo capire meglio la Cina…

  5. Quello che ti dice Janny secondo me ha a che fare con la traduzione della “e” di e-commerce: dev’essere qualcosa come elegant o eccentric o ecstatic, non electronic 🙂

    1. Tipo “e-che-cazz”?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: