Specchio

Mogu li ya vzyat’ fotografiyu?” mi chiede la ragazza, e poi aggiunge tutta una roba in cirillico dove mi perdo in un turbinio di desinenze e radici al cui confronto l’assalto al Palazzo d’Inverno è la refezione in un asilo infantile.

Devo ricorrere al “blond dictionary” dell’amica con la quale sto bevendomi una birra siberiana, e ottengo come traduzione che sta raccogliendo una serie di fotografie per il sito del ristorante e vorrebbe immortalare la mia pelata sullo sfondo libertino-socialista di un locale moscovita.

Dai, facciamo che ci fotografiamo mentre ci fotografiamo” le propongo: il silenzio imbarazzato accoglie un paradosso che non era stato considerato. La fantasia e la creatività dopo Wassily Kandinsky ha subito, da queste parti, una frenata da lasciare buona parte di pneumatico sull’asfalto, è chiaro. Abbandono l’inglese e la traduzione sequenziale per passare alla musicalità dell’italiano gestuale.

Le lascio la mia mail nel biglietto in bianco e nero dove il mio faccione è semi-nascosto da una Leica: mi capisce e si allontana di un paio di metri per inquadrarmi.

Altro momento dove sento una nostalgia clamorosa della signora tedesca a telemetro e del suo 50mm Summilux: la Fuji ha il pregio della portabilità ma quando si comincia a voler fare qualcosa di particolare come un tranquillo controluce mostra i suoi sereni limiti.

Foto? Accetto i limiti, imposto a 800 iso, un diaframma a f8 e poco meno di mezzo secondo di esposizione a mano libera, che qualsiasi cosa non sia immobile ha il suo destino: fortuna che il mio “specchio” era stabile ….

reflections in moscow

oggi (19/7) mi è arrivata l’immagine scattata da Alisa Donova ….

mau in moscow

Annunci

7 commenti

  1. Helmut
    Ricordami di farti una foto con macchinetta usa e getta, quando ci vediamo!

  2. Con la divisa da bravo ragazzo hai un habitus serio da far impressione…
    Mezzo sorriso per invitare i potenziali clienti potevi farlo.. eh eh eh
    🙂

  3. Ciao! WordPress ogni tanto cancella di testa sua dei followers… Eri sparito dai blog che seguo :-O
    Bentrovato… Sono tornata anch’io dall’Olanda…

    1. 🙂 bentornata! Io sono in un taxi a Istanbul …. Beatemmie

      1. Al momento sto spiaggiata sul divano sotto il getto del condizionatore… Non ti invidio! Che la Forza sia con te… 😉

      2. Taxi senza aria consizionata, sono fermo in coda in autostrada e cu son 36 gradi. Il tassista non parla nessuna delle 7 lingue con le quali sto esprimendo le mie composte rimistranze (bestemmie) per l’assenza di refrigerio.

      3. Orrore! Hai tutta la mia comprensione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: