Adesso scompaio di nuovo, penso per quasi un paio di mesi.

La “miniera” ha bisogno di serio impegno, e non riesco a conciliare altra distrazione dal lavoro che lo sport in questi casi.

Rimetto nel cassetto la Signora Tedesca a Telemetro. Chiudo le pagine di questo diario per qualche settimana (spero): ho poi l’impressione le riaprirò molto a Sud, nell’emisfero Australe, magari mentre mi siedo nel Fish Market di Blackwattle, sbirciando l’isola di Glebe, bevendomi un bicchiere di spremuta d’uva locale, e ingollando una mezza dozzina di Pacific Rock Oysters.

Una foto per salutare, ovvio …

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

3 Comment on “Paulo Majora Canamus

Rispondi a sguardiepercorsi Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: