Passa un treno, penso sia uno degli ultimi e non posso permettermi di perderlo: sto facendo velocemente il biglietto e raccatto la borsa dove ho buttato dentro le due cose che mi servono subito, poi vediamo quando arrivo a destinazione come meglio posso organizzarmi.

Il viaggio non è lungo, e conosco la destinazione molto bene, ma sto facendo un biglietto di sola andata che non ho indea di quanto mi debba fermare da quelle parti: porto comunque secchiello e paletta, che è meglio nel caso debba costruire dei castelli di sabbia.

Foto? Ovvio, una stazione in un gran bel posto, chissà non sia poi (ma tra un “poi” un filo lungo) la prossima fermata di capolinea?

train

 

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

20 Comment on “Passa un treno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: