Decouvrez Marseille

Mi son seduto davanti al computer alle 4 stamani: Beria mi ha guardato, commentando “Mau, mi fai venire delle occhiaie con queste levatacce mattutine che sarò la prima pastore tedesco che consulta un chirurgo estetico per farsi rimuovere le zampe da gallina e le borse sotto gli occhi: ti rendi conto come sono conciata?“.

Mi è toccata corromperla con una fetta biscottata, e l’ho sentita borbottare, citando Karl Marx “Coloro che lavorano, non guadagnano, e quelli che guadagnano, non lavorano“, anche se non mi è chiaro se fossi io o lei “quelli che lavorano“: per buttarla in polemica le ho risposto che è da tempo che non si fa un bagno e, complice le piogge di questi ultimi dieci giorni, puzza come un cane bagnato.

Potessi anche io usare la doccia e il sapone di Aleppo all’Oppio o quello di Marsiglia al Rabarbaro, come fai tu a base per raderti, sarei piacevolmente profumata: come scriveva Lev Trotzy ‘L’idea umanitaria moraleggiante è la più sterile di fronte al processo della storia’ comunque!“. Inutile discutere la mattina con un cane vetro-comunista ortodosso, chiaro!

Mi ha fatto venire in mente i saponi di Aleppo e di Marsiglia che si vendono nelle drogherie di Genova, nella Città Vecchia: ne avevo parlato nel post “Aleppo e Marsiglia, o Babilonia?“.

Mi è anche venuta nostalgia e sono andato a recuperare uno scatto di qualche mese fa, al droghiere di Via Canneto il Lungo, a due passi da casa …

drogheria canneto

Annunci

4 commenti

  1. Questa mattina mi sento particolarmente affine con l’ottimismo leopardiano di Beria, sulla condizione dell’uomo moderno, per cui: il lavoro nobilita l’uomo ma lo rende simile alla bestia. Estremizzazione del pensiero marxista dell’alienazione del lavoratore sfruttato… ahimè condizione spesso autoinflitta in modo masochistico!
    Mentre siamo in attesa che quell’omino obeso vestito di rosso – prima dell’avvento della Coca Cola era verde – scenda dai nostri camini, voglio lasciarti con il ricordo per un grande “pacificatore democratico”, scomparso poco meno di un anno fa: Михаил Тимофеевич Калашников (Michail Timofeevič Kalašnikov), come spunto per un tuo prossimo post.

    1. Grazie del suggerimento, studio, ricerco immagine appropriata e pubblico!

  2. Ma Beria è trotskysta?

  3. ‘Sta fimmina anziana è… fammela dormire 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: