From the rainbow to the sandbox

Mi sono sciroppato (quasi serenamente) le 8 ore di volo che da Johannesburg mi hanno riportato a Dubai: aereo strapieno e, a causa di un cambio di prenotazione, unico posto disponibile era il centrale in una fila da 3.

Si tollera per un volo così breve, ma quello che però fa pensare che la sfiga si accanisca contro di me è stato il fatto che alla mia destra avevo Mr. Bronchite Cronica e alla mia sinistra Mr. Tosse e Cimurro: cazzo, hanno sputato i polmoni con tale veracità che manco il rumore dei due motori del 777, spinti al massimo per un bel temporale sopra la Somalia, riusciva a sovrastare.

Sono atterrato dopo aver dormito pochi sparsi minuti: avevo delle occhiaie a terrazza che alla dogana hanno voluto verificare che non celassi serre per la coltivazione di piante delle quali è vietata l’importazione. La sfiga è continuata con il tipo che mi doveva portare dall’aeroporto al b&b dove dormo in attesa che riesca ad affittare un appartamento: gli ho dato l’indirizzo e gli ho spiegato sommariamente che strada fare, abbandonandomi a Neil Young nelle orecchie.

Quando ho aperto gli occhi sono riuscito a seccarlo con una bestemmia: ovvio mi stesse portando da tutt’altra parte e l’ultima uscita buona per limitare i danni era passata da qualche minuto. Ho passato la giornata in quasi dormiveglia, con l’unico momento in cui la mia corteccia celebrale ha avuto un sussulto è stato quando mi hanno telefonato per andare a ritirare la licenza per gli alcolici, che mi permetterà, quando avrò casa, di poter tenere una bottiglia di rosso per quando qualche amico mi viene a trovare.

Foto? Iphone: una fantastica cena con due amiche a Johannesburg e un mito sugli scaffali del Liquor Store di Abu Dhabi (con un prezzo che ti fa rimanere astemio) …

IMG_0817 IMG_0882

 

 

 

Annunci

12 commenti

  1. Le occhiaie sono trendy, pare, non darti pensiero!
    Ma il rosso poi te lo puoi importare dall’Italia o lo devi comprare lì?! Ti danno il permesso di bere, ma fanno in modo che tu non beva, comunque…
    Buon week end, Mau 🙂

    1. Ultimi scampoli di weekend, amica mia: qui sono le 19:30 di Sabato e domani è giornata pienamente lavorativa, tranne due ore di lotta con la burocrazia per targare la macchina che finalmente è arrivata …

      1. Auto nuova e potente, vino rosso… I confortini li hai 🙂
        Stammi su amico mio. Hugs.

  2. Dire che fai una vita movimentata è poco! 🙂

    1. Certo non mi annoio, anzi, White Mam(b)a sostiene che io mi diverta 🙂

  3. Sounds challenging … I hope things are improving rapidly.

    1. I adore my life: been like this for the last 35 years and I kept smiling :-). Will be in your Istanbul tomorrow …

      1. Istanbul … say hello to it from me. I love that city. How long are you there for?

      2. Landing tomorrow afternoon, leaving Wednesday night: not a single free minute 😦

      3. 😦 I’m really sorry. It’s one of my top cities so far. Although you, with all your traveling, will have seen so much anyway. I loved living there.

      4. Been there several months and I loved it 🙂

      5. Impeccable taste 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: