Good morning boss, what would you like?

Sono da poco passate le 6:30 quando entro da Costa e ho già guidato per 180 kilometri lasciandomi alle spalle una Dubai di lustrini colorati nelle sue mille luci di un carbon-footprint enorme in termini di consumo energetico.

Mi sono anche fermato in un distributore di benzina a metà strada, più per mantenermi sveglio che non per un reale bisogno di far rifornimento. Mi ha comunque impressionato ancora una volta il costo del carburante da queste parti, 1.6 al litro. 1.6 Dihram al litro, non Euro, che al cambio di oggi fanno poco più di 35 centesimi: uno dei benefici nel sedersi vicino ai pozzi petroliferi e in una condizione tax-free.

Nella parte iniziale del viaggio, fino a superare Jebel Ali e poi Al Jarf, il traffico è stato più che accettabile e composto, con i soliti van, qualche taxi e un mix di popolazione assonnata di commuters: poi sono cominciati ad arrivare i proiettili bianchi con vetri oscurati.

Bestie con 8 cilindri a V, di cilindrata motonautica, che ad abbaglianti accesi ti arrivano addosso a 160/180 chilometri orari, salvo poi inchiodare fino ai 120 in prossimità di una speed-camera e sgasare immediatamente dopo. I concetto di “distanza di sicurezza” è definito con l’unità di misura dei millimetri, solo perchè “amstrong” è difficile da pronunciare.

Il concetto di “cortesia e attenzione” è simile alla scabbia. Malgrado stia occupando una corsia centrale delle 6 (più 2 emergency lines) riescono comunque a imbrigarsi talmente male da procedere talvolta in parallelo di due o più autovetture, con un effetto “criminali pirati della strada” in cluster.

G’day, let me have a skimmy cappuccino and that squared doughnut”, che bisogna leggermente gratificarsi prima di una giornata che si preannuncia pesa e lunga.

Foto? Iphone: breakfast mentre sorge il sole …

IMG_1349-1

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

9 Comment on “Skimmy cappuccino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: