Ci siamo seduti sulla veranda fuori, mentre il traffico su via Lomellina andava scemando e le parole delle discussioni, dei ricordi, delle confessioni e dei pettegolezzi dei tavoli accanto si mescolavano con l’odore del vino e il profumo dell’amicizia.

Io c’ero in XXII Marzo quel giorno quando Giannino Zibecchi è stato ucciso, investito da quel maledetto camion che stava facendo il carosello per disperderci mentre sparavano i lacrimogeni. Eravamo lì per lottare contro l’assassinio di Claudio Varalli la sera prima. C’era anche Franco, che si era appena rotto una gamba e girava con la stampella: l’abbiamo usata per sollevare dei sampietrini e tirarli addosso ai poliziotti che caricavano ….

Beh, io penso che debba esserci anche amicizia, complicità, sintonia in una coppia e con lui adesso la sto veramente trovando. Pensa che talvolta ci guardiamo negli occhi e ci mettiamo a ridere, così per nulla, per la gioia di essere una vicino all’altro. Posso quasi pensare di essere felice con lui ...”

Lorenza, ci porti un’altra birra e poi quel Chianti che Rudi ci ha aperto ieri sera. Ah, guarda che venerdì saremo in 14 e non in 10. Si lo so che è tutto pieno ma ci sono anche Marco e Alice che vengono da Bologna e portano due loro amici, mica posso dirgli di andare a mangiarsi una pizza e poi venire qui per la fasta? Dai, porto io un paio di sedie e ce li facciamo stare ….

Ho dato la parte istituzionale dell’esame di Storia, ma le domande erano forse troppo ampie, cose tipo ‘Il Papato nell’Alto Medioevo’ o ‘La trasformazione Feudale in Francia’: cose sulle quali potresti scrivere una decina di saggi e non poche righe di risposta. Mah, forse voleva anche mettere alla prova la nostra capacità di sintesi. Mi sembra comunque mi sia andato bene, prossima settimana ci dicono il risultato per poi accedere alla parte monografica …

La cucina l’ho dipinta di giallo albicocca, mentre nella sala ho fatto una parete rosso mattone: mi piacciono le tinte calde, questi colori pastello che mi fanno poi contrasto con l’arredo. In cucina è tutto acciaio, si lo so che è un casino da tenere lucido ma sai che bello. No, camera da letto ho lasciato il bianco: è piccola e voglio solo mettere un bello specchio che dia un po’ più un senso di profondità …

Cami, ci dividiamo gli straccetti di pollo fritti e i crostoni di lardo al miele, che ho bisogno di cucina poco salutare? Poi un piatto di formaggi di bufala così riesco a bermi un bicchiere di Sangiovese anche, dopo lo Spritz ….

Si, son riapparso a Milano: qualche giorno e poi torno nella sandpit.

Foto? Spritz-Cami e altri momenti alla Cooperativa La Liberazione ….

liberazione aprile 5 liberazione aprile 3liberazione aprile 4

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

19 Comment on “Spritz Cami

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: