D’ä mæ riva

Mi è venuta in mente una canzone mentre, ancora una volta, sono andato a cercare tra Deira e Al Shindagha uno dei pochi ambienti che ritengo “vero” nel Paese dei Castelli di Sabbia. Ho sentito la voce, la chitarra, la genialità di Fabrizio De Andrè, nel brano che chiude Crêuza de mä, parlando di viaggiatori, di naviganti, di marinai che lasciano le proprie donne e il molo di Genova.

D’ä mæ riva, sulu u teu mandillu ciaèu
d’ä mæ riva, ‘nta mæ vitta
u teu fatturisu amàu ‘nta mæ vitta

“Capitano, saddiki, mi accetti a bordo per scattare qualche immagine?” ….

creek 1 creek 9 creek 4

Annunci

3 commenti

  1. La canzone? Eccola …

  2. davvero belle. chapeau!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: