Tieni duro, dannata dolce vetro-comunista.

Lo capisco, lo so, stai di merda. Ti fa male tutto e non lo riesci a capire. Ti manca il fiato e le zampe ti cedono.

Tieni duro, maledetta quadrupede affettuosa.

Sai che mi ricordo il tuo sguardo intimorito, dieci anni fa. E mi ricordo la prima sera che sei arrivata.

Tieni duro, cazzo. Dai che ne usciamo.

Le chiacchierate che ci facciamo, le due padelle che ti trovi come orecchie. La coda che batti per salutarmi.

Tieni duro, vecchia stronza reazionaria.

Le margherite di cui sei ghiotta e il tuo muso vicino a me quando ci ritroviamo. La gioia dei tuoi guaiti.

Tieni duro, Beria.

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

13 Comment on “Tieni duro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: