La settimana è partita in salita.

Una di quelle salite che ti fanno gemere i denti della corona e implorare il pacco pignoni di essere risparmiato quando arrivi a quello più prossimo ai raggi della ruota. Una di quelle salite che ti fanno saltellare tutto l’impianto muscolare e produrre secchiate di acido lattico che c’è qualcuno che si mette a protestare per le quote. Una di quelle salite dove rischi di sradicare il manubrio tentando di raccogliere ogni joule da usare per avanzare di un cazzo di centimetro sull’asfalto.

Mantenendomi in un ambito di linguaggio ciclistico, ieri sera ho voluto celebrare it traguardo volante della metà settimana: ravioli freschi con un sugetto di cherry tomatoes con un pizzico di origano, e l’ultima scaglia di reggiano 36 mesi che tenevo in una teca oracolare sotto vuoto.

Poi ho guardato sulla mensola e non ho saputo resistere.

Rust En Vrede, Estate, annata 2012: dalle colline dello Stellenbosch, 56% di Cabernet Sauvignon, 36% di Shiraz e un 8% di Merlot a definire la rotondità vellutata sul palato. Bottiglia che un’amica South Africana mi ha portato qualche settimana fa, e me ne ha descritto i pregi enologici con un misto tra Afrikaan e il duro accento di Pretoria impreziosito da vari pacchetti di sigarette consumati quotidianamente.

Alla fine del 1400 Leonardo da Vinci scriveva “Il vino è bono, ma l’acqua avanza. In tavola.“: un genio!

Due bicchieri (il signore alza 15 gradi), dormito 9 ore di fila e mandato al diavolo anche l’allenamento di nuoto delle 6 di mattino. Ogni tanto ci vuole …

rust en vrede

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

5 Comment on “Rust En Vrede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: