So Mau, tell me, you can see this moving into a straight line?” (“Pensi che le cose si stiano mettendo a posto?“) mi chiede un’amica australiana in una mia confusa mattina e in un suo primo pomeriggio. “F*** not, sister, this is an highway to hell” (“Manco per il cazzo“) le ho risposto, con una densa citazione a corrente alternata.

Si, perché Highway to Hell è il quinto disco della band australiana AC/DC (corrente continua/corrente alternata, per quelli che non hanno mai preso la scossa), e l’ultimo nel quale la voce è quella mitica di Bon Scott che pochi mesi dopo sarebbe morto, ubriaco fradicio dentro una Renault 5, dopo essersi bevuto l’impossibile al KoKo di London. Bon è stato poi rimpiazzato, ma nel cuore dei rockketari canguri la band non è stata più la stessa.

Livin’ easy, Livin’ free: Season ticket on a one way ride
Askin’ nothin’, Leave me be
Takin’ everythin’ in my stride, Don’t need reason, Don’t need rhyme
Ain’t nothin’ that I’d rather do: Goin’ down, Party time
My friends are gonna be there too

I’m on the highway to hell, On the highway to hell
Highway to hell, I’m on the highway to hell

Highway to Hell ha contribuito in modo determinante al successo degli AC/DC negli stati uniti, ed è la canzone più famosa subito dopo l’immortale Black in Black: il disco è uno dei classici del Rock di tutti i tempi, se amate il sangue che gronda dalle corde della chitarra.

Ve lo faccio ascoltare in una cover abbastanza divertente, dove i due fratelli violoncellisti vengono accompagnati da uno ieratico Steve Vai, uscito direttamente dalla Piramide di Cheope per imbracciare la sua chitarra:

Foto? Barbara e Moreno mi son venuti a trovare un paio di mesi fa, dai carruggi alle piste dei Castelli di Sabbia …

moreno

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

12 Comment on “Highway to Hell

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: