Nyla, piantala di giocare a ‘Duck-Duck-Goose’ con i conigli!” ho urlato alla quadrupede pelosa e anarchica stamane poco prima delle 6: mi ha guardato con aria interrogativa, rizzando le due padelle-radar e ondeggiando leggermente la coda.

Anche Nyla sta cominciando ad assaporare i miei racconti estemporanei nelle poche mattine che ce ne andiamo in giro assieme prima dell’alba: storia, economia, politica e musica sono i suoi argomenti preferiti, uniti a chewing-gum per terra, altri quadrupedi, conigli, uccelli e quant’altro possa distrarla o farle immediatamente cambiare traiettoria e velocità.

Duck-Duck-Goose è un gioco che viene praticato in molti asili o scuole elementari americane, e me ne ricordo anche una versione simile italiana anche se il nome mi sfugge completamente.” le comincio a dire, mentre il quadrupede si siede sulle zampe posteriori e grappoli di conigli zampettano via rasserenati, “Ci si siede in cerchio con la faccia rivolta verso il centro, e un bambino corre sull’esterno toccando tutti gli altri sulla testa dicendo ‘Duck’ (anatra), fino a quando non decide di chiamare uno ‘Goose’ (oca)“.

A questo punto il bambino ‘Goose’ si alza e rincorre intorno al cerchio l’altro ‘Duck’, tentando di raggiungerlo prima che lui/lei completi il giro e si sieda nel posto precedentemente occupato dal ‘Goose’. Esattamente quello che tu stavi facendo con i conigli, solo che continuavi a circuitare in modo Tolemaico e ho visto che la linga ti toccava terra dalla fatica.

Nyla mi guarda in modo ironico come se volesse dirmi che lei sarebbe stata in grado di galoppare ancora per un’altra mezz’ora buona.

Poi devo anche citarti il brano ‘Duck, Duck, Goose’ del mitico Frank Zappa, composto tra il 1972 e il 1977 ma solo contenuto nell’album postumo Luther pubblicato nel 1996 dopo la morte del fantastico e geniale Frank. Per una polemica prima con la Warner (che si era rifiutata di pubblicare un quadruplo album dell’artista), e poi una causa con Herb Cohen (il suo manager, licenziato nel 1976), tutte le registrazioni vennero trasmesse da Zappa durante una trasmissione radiofonica, invitando gli ascoltatori a registrarle e quindi fiorirono una serie di bootleg (dischi pirata).

Il brano, che vede Frank Zappa e Ray White (entrambi chitarra e voce), Eddie Jobson (violino e tastiere) Patrick O’Hearn (basso), e Terry Bozzio (batteria e voce), contiene anche una estesa citazione di Whole Lotta Love dei Led Zeppelin ed è caratterizzato da un lungo riff duro di chitarra elettrica per  i primi 40 secondi, per poi spostarsi nell’ironia dissacrante e creativa cui Zappa ci aveva sempre abituato“.

Dai, quadrupede, torniamo a casa che devo cominciare a picconare in miniera“.

Foto? Ovvio, anatre appese ad essiccare per preparare una delizia asiatica, la Peking duck, fotografate su pellicola a Bugis (Singapore) qualche settimana fa …

Duck in Bugis

 

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

9 Comment on “Duck, Duck, Goose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: