Eid Mubarak

Sta per finire il Ramadan e sara’ seguito dai giorni dell’Eid, che confesso non ho mai ben capito cosa celebrano e forse ora la stanchezza non mi invoglia manco a pettinare Wikipedia e cercare di raccontarvi qualcosa in una prosa zoppicante: quello che conta e’ che ci sono 4 giorni di festa e quest’anno (dopo che lo scorso li ho passati lavorando in South Africa) ho deciso di prendermeli tutti, aggiungendo anche un giorno di ferie alla gloria del gozzovigliare.

Sono parte con la mia massa del poderoso flusso migratorio che abbandona la Sandpit oggi: l’aeroporto e’ uno zoo e anche i banchi di First sono assaliti all’arma bianca come le trincee della Prima Guerra Mondiale, con famiglie che lanciano trolley, passaporti e bambini verso il check-in e poi in salto ventrale oltre il controllo passaporti e quello di sicurezza. L’unione di Eid, fine delle scuole ed estate ha moltiplicato fattorialmente il numero di passeggeri, ma devo dire l’efficienza e le 7 tonnellate di addetti stanno tenendo botta egregiamente in una condizione al cui confronto l’esodo di Mose’ dall’egitto e’ un campo di boyscouts.

Con la costanza ricorsiva di cui ho gia’ parlato mi sono appena fatto due eggs-benedict per preparare il mio stomaco alle successive quasi 7 ore di volo, e ieri sera sudavo dalle parti di Al Riqqha in una umida serata dove la temperatura alle 9 era ancora prossima ai 40 gradi e l’umidita’ pressoche’ totale. Sono andato in pellegrinaggio nella pasticceria che prepara a mio avviso i baclava migliori al mondo (e se lo dico io che non mangio dolci potrebbe anche essere un ossimoro) e poi a cena nel ristorante iracheno che adoro ma digerisco poi in un arco temporale che si misura con le stesse unita’ della geologia.

Ad majora comunque, le ultime settimane son state dense: vado a fare il pieno di natura e fresco sulle Dolomiti, dedicandomi all’educazione politica di Nyla.

Foto? Son tentato di portare le mie camicie qui al prossimo giro: una lavanderia di Al Riqqha …

image

 

5 commenti

  1. Indubbiamente il tipo si presenta in impeccabile. Io proverei, al massimo ti rimborsa con una camicia delle sue.

    1. È quello che temo! 🙂

      1. E non avevo notato l’unghia del mignolo anni 80. Ah ah un altro personaggio da incorniciare.

      2. Un mito! E complimenti per la tua osservazione dei dettagli

  2. Buona vacanza! Goditi il fresco… 😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: