Dopo le 18 la strada viene chiusa al traffico, ed e’ un brulicare di bancarelle che espongono, con ordine millimetrico, i prodotti dell’industria artigiana locale, ma non e’ questo che attira sciami di backpackers alternativi in cerca di cibo a buon mercato.

Viene chiamato sulla Lonely, il “Night Food Market”: e’ un carruggio riempito di street-food da entrambi i lati, tanto che ci si passa a fatica, e i posti per sedersi sono consoni a una condivisione forzata dei gomiti in una masticazione alternata.

Chopsticks, forchette, cucchiai, ma molto più spesso solo mani e denti. E qualsiasi cosa cresca, voli, cammini (con due, quattro, otto, sedici o mille piedi), nuoti viene grigliata, fritta, stufata e insaporita con intrugli che vanno dal “hot” al “Lao” (puro napalm). Il tutto bagnato da secchiate di LaoBeer.

Foto? Ovvio, buon appetito …

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

2 Comment on “Sisavangvong Food Market

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: