Mentre chiacchieravo con un altro pisquanello che, come me, sta qui tentando di imparare qualcosa di un filo più sistematico sulla fotografia, mi è partita la sindrome da “ritratto in metropolitana”.

Ho avvicinato la ragazza, “Ti dispiace se ti scatto una fotografia?“. “Perché?” mi ha risposto.

Rispondere ad una domanda con un’altra domanda è un gran casino. Mi piace fotografare. Mi piace questo contesto, mi piace il tuo viso, che esce luminoso in queste strane luci del sottosuolo. Mi piace poi regalare le mie fotografie e non usarle mai commercialmente senza un puntuale permesso. Mi piace rompere le scatole alla gente.

Ho fatto tre passi indietro e ho scattato l’immagine che vedere sotto.

You are (completely) crazy!” mi si dice da più parti ….

ny-d5-1

It's been almost 50 years that I travel across the word (and the 7 seas), on business or vacation, but always carrying with me a Leica camera. I started keeping this kind of journal a while ago. Even if sometime I disappear for ages, I'm then coming back with semi-regular updates: publishing is a kind of mirroring of my state and emotions, and you need to take it as it is. All published photos are mine.

3 Comment on “Si che ci si riesce …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: